domenica 20 dicembre 2015

Vale il viaggio: Parco di Villa Borghese (Roma)

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Il parco di Villa Borghese è il terzo parco pubblico più grande di Roma, con i suoi 80 ettari di estensione, dopo quelli di Villa Doria Pamphilj e Villa Ada.
Nel sito occupato dal parco si suppone che in antichità sorgessero i famosi Giardini di Lucullo o horti luculliani: divenne poi proprietà della famiglia Borghese, originaria di Siena, poi trasferitasi a Roma, dove ebbe un ruolo molto influente sulla storia politica e religiosa romana, vantando tra i suoi membri più insigni anche Paolo V, che fu Papa dal 1605 al 1621. Il parco fu poi acquistato dallo Stato italiano nel 1901, per poi essere ceduto, nel 1903, al Comune di Roma, che lo aprì stabilmente al pubblico.
Il parco ha 9 ingressi e contiene numerosi edifici, monumenti, fontane, laghi, giardini all'italiana e all'inglese ed ospita anche importanti musei tra cui la Galleria Nazionale d'Arte Moderna, il Museo Nazionale Etrusco, la Galleria Borghese.

 Portico dei Leoni, costruito da Luigi Canina, nell'800

Monumento a Wolfgang Goethe

Fontana, e sullo sfondo Piazza di Siena, vasta area, che deve il suo nome a Siena, luogo di origine della famiglia Borghese, attualmente è nota per essere sede del concorso ippico internazionale Piazza di Siena.

Tempio di Faustina, realizzato a fine '700, mediante rovine antiche atte a rappresentare un rudere, secondo una moda del tempo, ai lati vi sono due altari, con iscrizioni in greco.

Una delle parti più suggestive del parco è il lago con il tempio di Esculapio.

Il tempio di Esculapio sorge su un'isolotto artificiale sul lago: si tratta di un tempietto in stile ionico, realizzato nel '700, sul tetto vi sono statue ellenistiche e dietro il portico la statua di Esculapio.


Il lago è frequentato da una numerosa avifauna, tra cui molti gabbiani, e può essere solcato su barchette a remi, da noleggiare lungo le rive.

Monumento ad Alexander Puskin, donato dalla città di Mosca, nel 2000.

La facciata della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea (GNAM), la più grande collezione italiana di arte dell'800 e del '900, con più di 1000 opere esposte.

Nessun commento: