giovedì 30 marzo 2017

Rotterdam's buildings, parte 3

Rotterdam sembra quasi una piccola New York, infatti, visitandola, ciò che colpisce maggiormente l'attenzione sono gli edifici moderni dalle architetture futuristiche, che sono un tratto distintivo di questa città, completamente ricostruita dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.
Molto interessante dal punto di vista architettonico è l'area che sorge lungo le sponde del fiume Nieuwe Maas, a cui si riferiscono queste foto:



 
Wilhelminapier, una penisola, che si affaccia sul fiume Nieuwe Maas, presenta un bel mix di edifici storici, come l'hotel New York (in primo piano nella foto) ed altri più moderni, come il grattacielo Montevideo (in secondo piano nella foto), costruito nel 2005 ed alto 153 metri

Di fronte al grattacielo Montevideo su Wilhelminapier spicca anche l'architettura circolare del World Port Center, disegnato dall'architetto inglese Norman Foster  e, sullo sfondo si staglia la mole bianca del grattacielo New Orleans, l'edificio residenziale più alto d'Olanda, con i suoi 163 metri

Edifici che si affacciano su Rijnhaven, uno dei più vecchi porti  di Rotterdam, sulla riva sud del fiume Nieuwe Maas

Gli edifici di Wilhelminapier visti dal Rijnhaven bridge

La penisola Wilhelminapier dall'Erasmus bridge

Il De Rotterdam, edificio costruito nel 2013 su progetto dell'architetto Rem Koolhas

Su Rotterdam vedi anche:











mercoledì 29 marzo 2017

Pearl River by night,Canton,Cina

Il Fiume delle Perle è il terzo fiume più lungo della Cina, con i suoi 2400 km, ed attraversa tutta la regione del Guangdong, formando un grande delta prima di sfociare nel Mar Cinese Meridionale: questo fiume scorre anche attraverso il centro di Canton, la capitale della regione, regalando splendidi scorci sia di giorno che di notte, grazie agli alti edifici che sorgono lungo le sue sponde e le tante navi che lo solcano.
Soprattutto di notte è un bello spettacolo passeggiare lungo le sue rive o salire su alcuni dei tanti ponti che lo attraversano, tutti illuminati, da cui si può osservare un caleidoscopio di luci sia ai lati del fiume sui grattacieli, che sopra le acque con navi multicolori, che offrono ai turisti mini-crociere lungo il fiume

Jiangwan Bridge visto da Haizhu Bridge

Jiangwan Bridge da Haizhu Bridge

Haizhu Bridge è stato il primo ponte costruito sul Fiume delle Perle a Canton, i lavori terminarono nel 1933

Haiyin Bridge con le sue due torri

Il molo delle navi da crociera e Jiangwan Bridge visti da Haiyin Bridge

Luminosissima nave da crociera in prossimità di Haiyin Bridge

Le numerose navi per mini-crociere che solcano il Fiume delle Perle durante la sera

Panorama verso est da Haiyin Bridge

L'isola Ersha da Haiyin Bridge

I cavi d'acciaio che reggono le torri dell'Haiyin Bridge, visti da vicino

Panorama verso est da Haiyin Bridge con la Canton Tower sullo sfondo

Sulla Cina vedi anche:










martedì 28 marzo 2017

Markthal, il modernissimo Mercato Coperto di Rotterdam

A Rotterdam nella zona di Blaak, accanto ad altri edifici in grado di catturare l'attenzione per la loro forma, come le Case Cubiche, sorge il Markthal  (Mercato Coperto), una delle meraviglie architettoniche di questa città:  inaugurato nel 2014, si tratta di un imponente e futuristico edificio con copertura a forma di arco, che ospita al piano terra e al primo piano 96 bancarelle di cibo fresco e 20 fra ristoranti e caffetterie, al piano interrato si trova un supermercato ed un parcheggio interrato, mentre sui lati della struttura vi sono numerosi appartamenti.
L'edificio occupa una superficie totale di 95000 mq, nel suo spazio principale ha un'altezza di 40 metri, che culmina in una grande volta, coperta da un vivace murale, intitolato Cornucopia, che si estende su una superficie di 11000 mq, il piano terra ha una lunghezza di 120 metri ed una larghezza di 70 metri, quasi come un grande campo di calcio.

La parte esterna dell'edificio è rivestita in pietra grigia, così da far risaltare l'interno colorato

Le due facciate esterne sono composte da grandi vetrate trasparenti, che creano un bell'effetto

Il murale che ricopre la volta è stato realizzato dagli artisti olandesi Arno Coenen ed Iris Roskan ed è una delle opere d'arte più grandi dell'Olanda: per realizzarla l'immagine è stata composta con il software Pixar e poi stampata su fogli d'alluminio forati

Il Mercato ospita 96 bancarelle alimentari, principalmente di aziende locali e commercianti della zona ed offre una vasta gamma di prodotti che vanno dai formaggi al pesce fresco, dal gelato al caffè e tanti altri

Il murale Cornucopia sulla volta del mercato rappresenta i prodotti che possono essere acquistati al mercato, inoltre sono rappresentati anche fiori ed insetti, come omaggio ai maestri olandesi della natura morta del XVII secolo

Le facciate vetrate sono sostenute da una rete di cavi d'acciaio

Le scale mobili che scendono al piano interrato portano ad un grande supermercato ed al parcheggio per auto: sulla superficie esterna di queste scale mobili sono riportati tutti gli eventi più importanti della storia di Rotterdam in ordine cronologico

 La facciata vetrata del Markthal è la più grande del suo genere in Europa

Su Rotterdam vedi anche:











lunedì 27 marzo 2017

Shangxiajiu Shopping Street, Canton, Cina

La via più commerciale di Canton è indubbiamente Shangxiajiu Street: questa via pedonale, è il regno dello shopping, piena di gente, animata da insegne che sfoggiano luci al neon coloratissime, venditori al di fuori di ogni negozio, che cercano d'invogliare la clientela ad entrare parlando con dei microfoni o facendo rumore con delle mani di plastica, per attirare l'attenzione dei passanti, un tipo di commercio un pò aggressivo, ma non invadente.

Shangxiajiu è una via pedonale lunga 1200 metri ai cui lati sorgono più di 300 negozi

Shangxiajiu Square si trova  a metà di questa via

L'illuminatissima Shangxiajiu Square

Il centro commerciale che sorge in Shangxiajiu Square

Questa via pedonale è punteggiata di statue molto caratteristiche come questa

Sulla Cina vedi anche:









sabato 25 marzo 2017

Una città in 5 foto: Lanciano

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato o di un viaggio che ho intrapreso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Lanciano è una vivace cittadina abruzzese, dotata di un interessante centro storico, diviso in quattro quartieri, su altrettante collinette, che convergono tutti su piazza Plebiscito, centro della città, ai lati della quale si ergono la Cattedrale, la chiesa di S.Francesco ed il Municipio: grazie ai numerosi edifici antichi, agli scorci medievali e alle frequenti aperture panoramiche, fare un giro per il centro storico di Lanciano è un'esperienza da non perdere nell'ambito di un viaggio in Abruzzo.

In piazza Plebiscito sorgono la Cattedrale di S.Maria del Ponte, con facciata neoclassica a colonne giganti e la torre campanaria, in cotto a tre ordini, costruita tra 1610 e 1614

La Torre campanaria ed il Palazzo del Municipio imbandierato, durante una festa che coinvolge i quartieri della città, in Piazza del Plebiscito

Sempre in Piazza Plebiscito si trova anche il retro della chiesa di San Francesco, detta anche Santuario del Miracolo Eucaristico, eretta nel 1258, in cui spicca la torre campanaria, culminante con una cupoletta maiolicata

Da via dei Bastioni si possono osservare gli archi del ponte, che la tradizione ascrive all'epoca di Diocleziano, su cui sorge la Cattedrale di Lanciano, per questo detta anche S.Maria del Ponte

La chiesa di S.Maria Maggiore è uno degli edifici più preziosi d'Abruzzo: fondata nel 1227, possiede una superba facciata in pietra arenaria, su cui si apre un sontuoso portale (realizzato da Francesco Petrini nel 1317), notevolmente strombato, sormontato da timpano e fiancheggiato da eleganti colonnine scolpite

Sull'Abruzzo vedi anche:









mercoledì 22 marzo 2017

Rotterdam's buildings, parte 2

Rotterdam sembra quasi una piccola New York, infatti, visitandola, ciò che colpisce maggiormente l'attenzione sono gli edifici moderni dalle architetture futuristiche, che sono un tratto distintivo di questa città, che fu completamente ricostruita dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, ai quali sopravvissero solamente pochi edifici, alcuni dei quali li trovate in questa gallery.

Grattacieli a specchio in Hofplein

Palazzo del Municipio, costruito nel 1915, è uno dei pochi edifici della città ad essere sopravvissuto ai bombardamenti del 1940

Edifici moderni lungo la trafficata Coolsingel

Area di Overblaak, con le case cubiche gialle, la Blaaktoren, torre a forma di matita, che ospita appartamenti, entrambi progettati dall'architetto Piet Blom, e la stazione di Blaak, con la sua tondeggiante copertura in ferro

Stedin building, edificio che ospita gli uffici dell'azienda fornitrice di energia elettrica a Rotterdam

Affacciato sul vecchio porto di Rotterdam si trova un altro dei pochi edifici sopravvissuti al bombardamento del 1940, si tratta di Witte Huis, costruito nel 1898, in stile Art Nouveau e dichiarato Monumento Nazionale

Il Feijenoord Stadion, soprannominato De Kuip (la Vasca), ospita le partite casalinghe della squadrta di calcio del Feijenoord e dispone di 51000 posti a sedere

Su Rotterdam vedi anche:








Una città in 5 foto: Canton (Cina)

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato o di un viaggio che ho intrapreso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Canton (chiamata in cinese Guangzhou), è il capoluogo della regione del Guangdong, nel sud della Cina: è una metropoli di circa 12 milioni di abitanti e si trova al centro del Pearl River Delta Mega City, la più grande conurbazione urbana del mondo, in cui vivono più di 45 milioni di abitanti.
La città ha una storia antichissima, infatti la sua fondazione risale al 214 a.C. ed in questo periodo fu dominata dalla dinastia dei re di Nanyue, di uno dei quali è stata ritrovata recentemente la tomba, ed intorno a questa è stato costruito un interessante museo archeologico.
Canton è attraversata dal Fiume delle Perle, che, con i tanti ponti che lo attraversano ed i grattacieli che sorgono lungo le sue sponde, regala uno splendido colpo d'occhio, soprattutto la notte, quando è un trionfo di luci dai mille colori.
All'interno della città ci sono numerosi parchi bellissimi e molto grandi, con placidi laghetti solcati da barchette e punteggiati di antiche edifici costruiti secondo l'architettura cinese tradizionale, a cui fanno da quinta teatrale gli alti grattacieli moderni, che circondano queste curatissime aree naturali, molto frequentate dagli abitanti della città e dai turisti.
In alcune parti della città regna sovrana l'architettura moderna e futurista, soprattutto nella Zhujiang New Town, con grattacieli ed altri edifici dalle forme audaci che si susseguono in una giungla urbana intervallata da ampie piazze e, quando il sole tramonta ed arriva l'oscurità, Canton offre uno spettacolo di luci variopinte, che lascia a bocca aperta.

Dr. Sun  Yat-sen Memorial Hall, monumento dedicato al padre fondatore e primo presidente della Repubblica di Cina, nato proprio nella regione del Guangdong, costruito nel 1931.

Entrata del Museo del Mausoleo del Re di Nanyue, che ospita la tomba del re di Nanyue, che regnò su questa regione fino al 122 a.C.. La tomba fu scoperta nel 1983 ed il museo ospita tantissimi oggetti rinvenuti dentro questo mausoleo, grazie ai quali si può avere un quadro preciso su com'era la vita nella Cina di 2000 anni fa.

Liwan Park: elemento architettonico con apertura rotonda, comunissimo in Cina

Pearl River by night, solcato da luminosissime navi da crociera e circondato da grattacieli: sullo sfondo si trova lo Jiangwan Bridge, mentre la foto l'ho scattata dall'Haiyin Bridge

Ai piedi della Canton Tower, inaugurata nel 2010 e diventata subito uno dei simboli di questa metropoli: è alta 600 metri ed è visibile da molte zone della città, soprattutto la notte con i colori vivaci che la illuminano e cambiano continuamente, regalando una sensazione di grande dinamicità e sinuosità

Sulla Cina vedi anche:








mercoledì 15 marzo 2017

Vale il viaggio: Castello di Roccascalegna (Abruzzo)

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Appena si arriva al piccolo borgo di Roccascalegna, in provincia di Chieti, si nota subito il castello che si erge in posizione dominante sul paese, cingendo con le sue mura uno sperone roccioso.
La costruzione di questo castello iniziò nell' XI-XII secolo, ma fu poi ampliato e modificato varie volte dalle famiglie che ebbero la signoria del paese nei secoli successivi.
Lo si raggiunge dal borgo di Roccascalegna tramite una ripida gradinata, che si diparte dalla medievale chiesa di S.Pietro: passato l'ingresso si accede ad un cortile interno da cui si possono visitare alcuni torri, tra cui la più antica è la Torre di Guardia, attualmente gli ambienti del castello sono adibiti anche a mostre ed esposizioni di vario genere.

Il castello visto dal borgo di Roccascalegna

la medievale chiesa di S.Pietro situata nei pressi del castello

Panorama su Roccascalegna dalle mura del Castello

Panorama sulle montagne circostanti dal Castello di Roccascalegna

la Torre di Guardia, di forma quadrangolare, è la più antica, costruita nel XIII secolo

Sull'Abruzzo vedi anche