venerdì 25 dicembre 2015

L'immagine mancante (film)

«Per molti anni ho cercato l’immagine mancante - dichiara il regista - una fotografia scattata tra il 1975 e il 1979 dai Khmer rossi quando governavano la Cambogia. Di per sé, ovviamente, un’immagine non può testimoniare un omicidio di massa, ma ci dà modo di riflettere, ci spinge a pensare, a ricordare la storia. L’ho cercata invano negli archivi, nei vecchi documenti, nei villaggi di campagna della Cambogia. Oggi lo so: quest’immagine deve essere mancante. Non la stavo cercando davvero: non sarebbe infatti stata oscena e insignificante? Così l’ho creata. Ciò che oggi vi consegno non è né l’immagine, né la ricerca di un’unica immagine, ma il quadro di un’indagine, quella resa possibile dal cinema»

L'Immagine Mancante è un toccante film-documentario, realizzato dal cambogiano Rithy Pan, che aveva 14 anni, quando, nel 1975, i Khmer rossi, guidati da Pol-pot, entrarono a Phnom Pehn, "riformando" la sua vita e quella di un popolo intero, trasformando i suoi sogni di bambino in un incubo.
Il regista è l'unico sopravvissuto della sua famiglia al genocidio cambogiano e, nel film,  ricompone la memoria di quei terribili anni, dal 1975 al 1979, utilizzando una tecnica figurativa molto alternativa ed interessante:  le scene sono formate da statuine lavorate e dipinte a mano, che organizza in quadri, attraverso cui narra il martirio del suo popolo, nella Cambogia rurale.

Ecco il trailer del film:

Nessun commento: