sabato 17 ottobre 2015

Un trekking in 5 foto: salita al Preikestolen (Norvegia)

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato, un viaggio che ho intrapreso, un trekking che ho percorso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Il Preikestolen (pulpito di roccia in italiano) è uno dei luoghi iconici della natura norvegese, una falesia di granito alta 641 m a strapiombo sul Lysefjord, un fiordo vicino Stavanger, da cui dista circa 25 km: per raggiungerlo si prende un traghetto da Stavanger direzione Tau e poi un bus che porta fino ad un rifugio con parcheggio, da dove inizia il trekking. Il percorso attraversa aspri paesaggi montani ed in alcuni punti si presenta accidentato a causa di grosse rocce da scavalcare, ma regala anche bellissimi panorami su laghetti limpidi e sul fiordo. Arrivati in cima al Preikestolen non c'è nessuna barriera fra le persone il dirupo e la vista, in un giorno limpido, com'è stato fortunatamente quando sono andato io, può spaziare dal lunghissimo fiordo alle montagne circostanti fino al mare e alla baia di Stavanger.

dati tecnici:
lunghezza: 3,8 km
dislivello: 334 m
durata: 4 h a/r



cartello informativo sul percorso

tratto accidentato con rocce
laghetto di montagna lungo il percorso
arrivato in prossimità del maestoso Preikestolen
panorama sul Lysefjord dalla cima del Preikestolen

Nessun commento: