lunedì 19 ottobre 2015

Un trekking in 5 foto: Parco Naturale Dolomiti d'Ampezzo

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato, un viaggio che ho intrapreso, un trekking che ho percorso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Dal parcheggio Sant'Uberto, che si trova a fianco di un tornante della strada statale che collega Cortina a Dobbiaco, partono due trekking molto interessanti che si possono percorrere in un solo giorno, perchè non molto lunghi. Il primo che ho fatto è un percorso ad anello che passa prima attraverso un bosco in cui ci sono anche cartelli che rievocano momenti della prima guerra mondiale, dato che il fronte passava proprio qui, fino ad arrivare a Malga Ra Stua (1670 m), in un bellissimo scenario dolomitico, fra montagne e pascoli erbosi, e quindi si torna al punto di partenza con un altro sentiero che passa un pò più in alto, costeggiando le pendici della Croda R'Ancona (2367 m). Dal parcheggio Sant'Uberto si può intraprendere, poi, un secondo percorso, che porta fino alla spettacolare cascata di Fanes.

Dati tecnici:
partenza e arrivo di entrambi i trekking: Parcheggio Sant'Uberto
Durata trekking per Malga Ra Stua: 2 h a/r, dislivello 247 m
Durata trekking per cascata di Fanes: 1 h a/r

sentiero verso Malga Ra Stua
Malga Ra Stua, fra pascoli e montagne
sentiero di ritorno da Malga Ra Stua
 il torrente Boite lungo il sentiero per le cascate di Fanes
la cascata di Fanes

Vedi anche altri trekking che ho percorso

Nessun commento: