mercoledì 28 dicembre 2016

Trekking 13 Laghi da Prali (Val Germanasca)

L'altopiano dei 13 Laghi offre un paesaggio alpino mozzafiato in cui è possibile compiere un percorso ad anello, che tocca numerosi laghi di origine glaciale, disposti ad una quota compresa fra i 2300 e i 2550 m, in una conca circondata da alte montagne.

Questo paradiso naturale si trova sulle Alpi, in provincia di Torino, e per raggiungerlo bisogna percorrere la Val Germanasca, attraversata dall'omonimo torrente, fino a Ghigo di Prali, dove, se si vuole abbreviare l'escursione, si può usufruire di una seggiovia che, in pochi minuti, superando un dislivello di circa 100 m, porta ai 2520 m di Bric Rond, da dove si apre un bellissimo panorama sull'altopiano e la corona di montagne circostante.

La seggiovia che porta fino a Bric Rond

Qui parte il sentiero che in poco meno di un'ora porta a raggiungere i laghi più grandi, tra cui spiccano il Lago dell'Uomo ed il Lago della Draja, intorno ai quali vi sono anche alcune caserme militari abbandonate, dette Ricoveri Perucchetti, costruite fra '800 e '900 e così chiamate in onore del fondatore del Corpo degli Alpini Giuseppe Domenico Perucchetti.

Il piccolo Lago Primo, in basso a destra

Ricoveri Perucchetti

Lago dell'Uomo (2360 m)

Montagne che si riflettono sul Lago dell'Uomo

Caserme militari abbandonate

Lago della Draja

Lago della Draja

Quindi, seguendo il corso del Rio dei Tredici Laghi, che a valle confluirà nel torrente Germanasca, si raggiunge il Lago Due Gemelli, dalle acque basse e limpidissime

Rio dei 13 Laghi

Lago Due Gemelli

le acque limpide e trasparenti del Lago Due Gemelli

Giochi di riflessi sul Lago Due Gemelli

In questa zona le indicazioni scarseggiano un pò, comunque cercandolo un pò a intuito, si può imboccare il sentiero che porta al Lago Ramella, detto anche Lago dei Cannoni, perchè vi si trovano due fusti di cannoni, usati nel 1940 dall'Artiglieria Italiana, durante una battaglia con i francesi.

Mucche ai pascoli d'alta quota

Lago dei Cannoni, con, in alto a sinistra, uno dei cannoni da cui prende il nome

Lago dei Cannoni (2586 m)

Giochi di riflessi sul Lago dei Cannoni

Il sentiero prosegue percorrendo la cresta di una montagna e regalando un panorama splendido su gran parte della conca dei 13 Laghi, fino ad arrivare a Bric Rond, punto di partenza dell'escursione, dove c'è la seggiovia: a questo punto per tornare a Ghigo di Prali ci sono due opzioni, riprendere la seggiovia, oppure, se si ha tempo e voglia, tornare alle Caserme Militari Perucchetti e da qui prendere il sentiero 204, direzione Miandette, che scende, attraverso i boschi, in un percorso di circa 2 ore, lungo e un pò monotono.

Panorama sulla conca con il lago della Draja e le Caserme Perucchetti

Panorama su Lago dell'Uomo e Lago della Draja

Panorama su Lago dell'Uomo e Lago della Draja

Ritorno a Lago della Draja e caserme Perucchetti, per prendere il sentiero che scende a valle

Dati tecnici:
partenza e arrivo: Ghigo di Prali (seggiovia in località Malzat)

durata: 5 h (salendo con seggiovia e scendendo al ritorno a piedi lungo il sentiero 204)

dislivello: 1000 m circa (percorribili anche con seggiovia)

Sul Piemonte vedi anche:












Nessun commento: