sabato 24 dicembre 2016

Vale il viaggio: Isole Tremiti

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Le Isole Tremiti sono un piccolo arcipelago al largo della costa adriatica fra Puglia e Molise, amministrativamente appartengono alla Puglia, ma sono raggiungibili più comodamente, in poco più di un'ora di navigazione, con il traghetto che parte dal porto di Termoli, in Molise.
Le isole che compongono l'arcipelago sono cinque: San Nicola, San Domino, Capraia, Pianosa, Cretaccio.
San Nicola è l'isola più interessante dal punto di vista dei monumenti, tra cui spicca soprattutto l'Abbazia di Santa Maria a Mare, risalente all'XI secolo.
San Domino è l'isola più grande (2,8 km di lunghezza per 1,7 km di larghezza) ed è caratterizzata soprattutto da insediamenti residenziali e turistici, è ricoperta per buona parte da pineta, con coste in cui si aprono calette molto frequentate dai bagnanti e vi è anche una piccola spiaggia sabbiosa.
Le altre tre isole sono disabitate: Cretaccio è un grande scoglio argilloso, posizionato fra San Domino e San Nicola, Capraia è la seconda per grandezza e vi sorge un faro, mentre Pianosa è la più isolata, poichè dista 20 km dalle altre.
Le isole di San Nicola e San Domino sono facilmente esplorabili in una giornata, dato che sono percorse da facili e panoramici sentieri.

Isola di San Nicola da San Domino

La costa dell'Isola di San Domino

Un albero solitario lungo la costa di San Domino

Grotta delle Viole, lungo la costa di San Domino

Sentiero che attraversa la macchia mediterranea dell'isola di San Domino

Resti archeologici della Cappella dell'Eremita, punto più alto dell'isola di San Domino a quota 116 m.s.l.m.

Panorama dal Colle dell'Eremita (116 m):si può notare la pineta che ricopre l'isola di San Domino e sullo sfondo, a sinistra l'isola Capraia, a destra l'isola San Nicola

L'isola San Nicola è costituita da un altopiano alto circa 75 m.s.l.m., che scende con precipizi e scarpate sul Mare Adriatico

Numerose barche sostano nel tratto di costa fra San Nicola e San Domino, che distano circa 5-10 minuti di navigazione l'una dall'altra

Strane formazioni rocciose dell'isola di Cretaccio

Torre della cerchia muraria dell'isola di San Nicola

Una parte dell'isola di Cretaccio e, sullo sfondo, la costa dell'isola di San Domino, preceduta da un gruppo di formazioni rocciose di forma triangolare dette I Pagliai

Panorama dall'Isola di San Nicola della costa dell'isola di San Domino, ricoperta da pinete, che forma varie insenature

La facciata in pietra bianca della chiesa di Santa Maria a mare, nell'isola di San Nicola

L'isola di Cretaccio ed una parte di costa di San Domino, viste da San Nicola

Barche che galleggiano su acque trasparenti, ai piedi della scoscesa costa dell'isola San Nicola

un bel mix di colori sull'isola San Nicola, fra vegetazione, mare e cielo

Sentiero che percorre il pianoro alle spalle dell'Abbazia di Santa Maria a Mare, caratterizzato da una bassa macchia mediterranea ed alcuni resti archeologici

Cretaccio e San Domino dal'isola San Nicola

Porta di accesso all'Abbazia, affiancata da torrione angioino circolare

Sulla Puglia vedi anche:





Sul Molise vedi anche:

Nessun commento: