domenica 11 ottobre 2015

Un trekking in 5 foto: da Bocca Trabaria all'Alpe della Luna

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato, un viaggio che ho intrapreso, un trekking che ho percorso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Questo itinerario parte dal valico di Bocca Trabaria (1049 m), confine politico tra Umbria e Marche e confine geografico tra Appennino Centrale e Settentrionale: si può lasciare l'auto al valico, che, dal versante umbro, si raggiunge da San Giustino dopo 15 km di una tortuosa strada statale. Da qui si seguono le indicazioni per il sentiero 00 e Sentiero Italia e si entra in un bosco, fino ad arrivare a Poggio del Romito (1196 m), per poi seguire il sentiero che, attraverso una lunga cresta a saliscendi, ricoperta dal bosco, porta a Poggio Tre Termini (1173 m), così chiamato perchè qui s'incontrano i tre confini regionali di Umbria, Toscana e Marche. Si prosegue per un lungo tratto, sempre di sentiero di cresta che procede sinuoso e a saliscendi tra i boschi in ambiente solitario, attraversando Monte Sodo Pulito (1237 m) e Poggio Alto (1252 m), con bei panorami sulla Valtiberina toscana e sulla diga di Montedoglio, fino ad arrivare a Monte Maggiore (1380 m). Giunti a questo punto, si continua per percorrere il tratto più spettacolare del trekking, attraversando il bosco protetto dell'Alpe della Luna, fino ad affacciarsi da due sellette successive sui ripidi pendii della Ripa della Luna, di cui il secondo, con due spuntoni rocciosi è il belvedere migliore sulle rocce bianche dell'Alpe della Luna e sui colli appenninici circostanti.

partenza e arrivo: Bocca Trabaria (1049 m)
dislivello: 520 m
durata: 3 h 30 m andata, 3 h ritorno
Monte Maggiore (1380 m)
belvedere dalla Ripa della Luna, con i due spuntoni rocciosi
panorama sulla diga di Montedoglio
al cospetto della bianca roccia dell' Alpe della Luna
panorama su Sansepolcro e sulla Valtiberina toscana

Nessun commento: