mercoledì 10 gennaio 2018

Vale il viaggio: Mosteiro dos Jeronimos, Belem

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze, chiese, castelli  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Nel quartiere di Belem si trovano alcuni dei monumenti più belli di Lisbona, nati all'inizio del XVI secolo per celebrare il momento storico più importante del Portogallo, il periodo dei grandi navigatori e delle scoperte geografiche: tra questi spicca il Mosteiro dos Jeronimos, Patrimonio dell'Umanità Unesco, la cui costruzione iniziò nel 1502 su commissione del Re Manuel I e fu finanziata con le imposte riscosse sull' importazione di spezie dall'India.
Concepito come struttura religiosa ospitò fino al 1833 i monaci dell'Ordine di San Girolamo e fu realizzato nello stravagante stile manuelino, che mescola elementi decorativi del tardo gotico e del Rinascimento.
Si possono visitare la chiesa, che ospita le tombe di portoghesi illustri come il navigatore Vasco da Gama ed il poeta Luiz de Camoes e di alcuni Reali del Portogallo, il refettorio, decorato da azulejos, la sala capitolare, la biblioteca, in cui è allestita una mostra sulla storia del monastero, di Belem e del Portogallo e soprattutto il magnifico chiostro, che è un trionfo dello stile manuelino, con le sue arcate, torrette e colonne tortili, in pietra color miele, finemente scolpite con i motivi decorativi più fantasiosi.
Belem si trova 6 km ad ovest del centro di Lisbona ed è facilmente raggiungibile con il tram n.15, per accedere al Monastero evitando la lunga fila che si forma già prima dell'apertura, si può cominciare la visita entrando nell'annesso Museo Archeologico, interessante ma poco visitato, che si trova nell'ala ovest dell'edificio, al termine del percorso di questo museo ci si ritrova proprio di fronte alla cassa del Monastero, saltando quindi tutta la fila.

L'ala ovest dell'edificio, in cui si trova l'ingresso al Museo Archeologico

Colonne tortili finemente decorate all'interno del chiostro

Il chiostro è strutturato su due piani

Il chiostro e, sullo sfondo, la parte superiore della chiesa

Angolo del chiostro

Scultura di leone in un angolo del chiostro

Sala del Capitolo

Una scultura nella Sala del Capitolo

Geometria perfetta

La complessa rete di nervature di pietra del soffitto del chiostro


Altra colonna finemente decorata

Archi e torrette molto ornati in stile manuelino

Interno della chiesa con grandiosa copertura formata da una complessa rete di nervature

esterno della chiesa

Il Mosteriro dos Jeronimos visto dal terrazzo panoramico del Padrao dos Descobrimentos

Su Lisbona vedi anche:











Nessun commento: