lunedì 11 dicembre 2017

Vale il viaggio: Marselisborg Deer Park, Aarhus

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze, chiese,  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Una bellissima sorpresa è stata visitare questo parco nei dintorni di Aarhus, dove vivono un gran numero di cervi allo stato libero, che è possibile avvicinare ed accarezzare, dato che sono molto docili ed abituati alla presenza dell'uomo: non mi era mai capitato di avere un contatto così ravvicinato con questi animali, che, al cotrario, quando li incontri nelle nostre montagne,  sono molto schivi e spesso impauriti.
Il parco che li ospita si trova all'interno della foresta di Marselisborg, che si trova a sud di Aarhus ed è raggiungibile sia con il bus che con una piacevole passeggiata di circa 3 km lungo la costa, che regala dei bei panorami verso la città in lontananza.
L'ingresso al parco è gratuito e vi si entra attraverso un cancello, dove si può anche prendere un opuscolo che riporta le regole di comportamento da rispettare all'interno dell'area, che è molto ampia e verdissima: appena entrati s'incontrano un gran numero di cervi che brucano l'erba bassa dei prati e si avvicinano ai visitatori spontaneamente per ricevere carezze ed a volte un pò di cibo.  

Lo skyline di Aarhus dalla costa a sud della città

Passerella sul mare per godersi meglio il panorama a sud di Aarhus

I cervi all'interno del parco sono molto numerosi

intenti a brucare l'erbetta

Un cerbiatto..

...e sua madre

La specie maggiormente presente è il cervo sika o del Giappone, originario dell'Asia, caratterizzato da capo sottile e mantello maculato

I cervi sono tutti in frenetico movimento alla ricerca di cibo...

...tranne il grande capo che se ne sta seduto ad osservare

Sulla Danimarca vedi anche:











Nessun commento: