domenica 10 dicembre 2017

Lisbona: tra architetture antiche e moderne

La capitale portoghese è piena di edifici interessanti che attirano l'attenzione del visitatore, proponendo un giusto mix fra architetture antiche, romane, medievali, barocche, neoclassiche ma anche moderne e futuristiche.
Eccone qualche esempio:

La Cattedrale di Lisbona, con l'imponente facciata in stile romanico, affiancata da due torri campanarie gemelle con coronamento merlato e grande rosone centrale

La Casa dos Bicos (Casa dei Becchi) fu costruita nel 1523 in stile rinascimentale con la facciata a bugnato formata da 1125 pietre di taglio piramidale, ispirandosi al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, incorporando anche finestre e portali in stile manuelino. Attualmente è sede della fondazione Josè Saramago, dedicata allo scrittore portoghese Premio Nobel per la letteratura

Il chiostro interno, decorato da azulejos, dell'Igreja Sao Vicente de Fora eretta fra 1582 e 1627 dall'architetto italiano Filippo Terzi

Le fantasiose architetture in stile manuelino del Monastero dos Jeronimos a Belem, costruito nel XVI secolo

Il Panteao Nacional è un magnifico edificio in stile barocco, concepito in origine come chiesa, attualmente ospita i cenotafi dei grandi eroi della storia portoghese

Il Palazzo del Municipio, in stile neoclassico

Un palazzo del centro con terrazze finemente decorate

Bei palazzi colorati in Campo Pequeno

Architetture moderne in Avenida Joao XXI

L'Estaçao Oriente dall'architettura moderna e futuristica è la principale stazione ferroviaria di Lisbona

L'Estaçao Oriente è stata progettata dall'architetto spagnolo Santiago Calatrava e terminata nel 1998

l'Estadio da Luz ospita le partite del Benfica il cui simbolo è un'aquila

Il nuovo Estadio Da Luz è stato inaugurato nel 2003

L'Estadio Josè Alvalade, anch'esso inaugurato nel 2003, ospita le partite dello Sporting Lisbona

 Sul Portogallo vedi anche:











Nessun commento: