sabato 8 ottobre 2016

Trekking Parco Naturale del Marguareis: da Pian delle Gorre, per il Colle del Prel, al Rifugio Garelli

Un' escursione lunga, che si svolge in provincia di Cuneo, nella valle del fiume Pesio, nel territorio del Parco Naturale del Marguareis, in ambiente alpino molto vario, attraversando fitti boschi, potenti cascate, pittoreschi laghetti, strade militari e valloni fiancheggiati da alte montagne.

Si parte da Pian delle Gorre (1030 m), raggiungibile risalendo la Valle Pesio, seguendo una stretta strada asfaltata: qui si trova un rifugio, un parcheggio (a pagamento) ed una fonte.
Da Pian delle Gorre si prende una sterrata in leggera salita, in direzione sud-est, attraverso un bosco, fino a raggiungere uno slargo in località Il Saut, da dove, con una breve deviazione si può raggiungere la splendida Cascata del Saut (1200 m), che si può ammirare da un balconcino in legno, ben posizionato di fronte ad essa.

Cascata del Saut

Cascata del Saut

Quindi si supera il torrente del Saut su un ponte in legno e si prosegue per un tratto molto lungo, ma con pendenze modeste, che attraversa un fitto bosco di abeti e latifoglie, dove è possibile incontrare anche dei cervi, com'è capitato a me, fino ad arrivare al Gias degli Arpi (1435 m).

tratto attraverso il bosco

Da qui si prosegue, percorrendo fino al Colle del Prel la strada ex-militare 194, dapprima ancora attraverso un bosco di faggi, per poi arrivare in un tratto aperto, ai piedi dei bastioni rocciosi di Testa Murtel, da dove, con lunghi tornanti si risale il pendio, fra bassa vegetazione e grosse pietre, fino al Colle del Prel (1925 m), in ambiente alpino di grande fascino fra valli e montagne.

La strada militare che risale il pendio

i bastioni rocciosi di Testa Murtel

Il Colle del Prel Sottano, con un gregge di pecore in movimento

In arrivo al Colle del Prel Soprano

Indicazioni sul Colle del Prel

Qui si segue il sentiero che percorre il Vallone del Marguareis, con una lunga traversata fra magra erba, pini montani e detriti, fino ad affiancare un piccolo torrente e raggiungere, infine, i Laghetti del Marguareis (1924 m)

Sentiero che parte dal Colle del Prel verso il Vallone del Marguareis

Incontri lungo il percorso

Un pino solitario si staglia fra le montagne lungo il sentiero

Il sentiero che taglia il Vallone del Marguareis

Il sentiero del Vallone del Marguareis

Si prosegue a fianco di un piccolo torrente

Laghetti del Marguareis

Laghetti del Marguareis

Laghetti del Marguareis

Quindi si prosegue a sinistra verso il Rifugio Garelli (1966 m), che si raggiunge in poco più di 20 minuti dai Laghetti del Marguareis, lungo un sentiero in leggera salita fra pendii prativi e ginepri nani, che percorre la destra orografica del Vallone del Marguareis, offrendo splendide vedute della valle.

Veduta del Vallone del Marguareis, dal sentiero che va verso il Rifugio Garelli

Rifugio Garelli

Rifugio Garelli

Dal Rifugio Garelli si comincia a scendere fra pascoli, fino al sottostante Gias Soprano di Sestrera (1847 m), raggiungibile in circa 15 minuti, quindi si continua in discesa per il vallone di Sestrera, con stretti tornanti, fino a raggiungere un bosco di abeti, attraverso cui il sentiero scende molto ripidamente, sbucando al Rifugio Sestrera Sottano (1341 m), da dove, in circa 45 minuti, si ritorna a Pian delle Gorre. 

Il Gias Soprano di Sestrera in primo piano ed il Rifugio Garelli in alto sulla sinistra

Dati tecnici:

partenza e arrivo: Pian delle Gorre (1032 m)

Durata: 6 h

dislivello: 958 m

punto più alto: Rifugio Garelli (1966 m)


Sul Piemonte vedi anche:








Nessun commento: