giovedì 16 giugno 2016

Vale il viaggio: Rocca Sanvitale di Fontanellato (Pr)

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

La suggestiva  Rocca Sanvitale è un maniero fortificato, ancora circondato da un fossato riempito d acqua di risorgiva, che si trova proprio al centro del borgo medievale di Fontanellato, in provincia di Parma, formando uno scenario unico con la cornice di case porticate tutto intorno.
La fortezza originaria fu eretta a partire dal 1124 dai marchesi Pallavicino, poi nel XIV secolo passò ai Visconti di Milano, che, nel 1378, la concedettero in beneficio ai Sanvitale, come compenso per la loro fedeltà, in seguito innalzati al rango di duchi: il castello fu ampliato e trasformato in elegante dimora nobiliare, ricca di opere d'arte ed affreschi, tra cui spicca la sala di Diana ed Atteone, capolavoro del Parmigianino (1523), finchè, nel 1948, fu ceduto al Comune di Fontanellato.

Torre sud, cilindrica, con chiesa di Fontanellato sullo sfondo

Cortile interno porticato, interamente rivestito in mattoni

Angolo est, con torre angolare cilindrica su due piani, arricchita da porta-finestra con balconcino

Facciata principale, preceduta da seicentesco ponte d'ingresso in muratura

Angolo nord, con torrione quadrato in primo piano

Lato nord-est, con elegante loggia con arcate a tutto sesto al piano nobile e pareti interne decorate da affreschi rinascimentali.

Angolo ovest con torre cilindrica

Lato sud-ovest, con torre cilindrica, alle cui spalle si sviluppa il giardino pensile ottocentesco

Sull'Emilia-Romagna vedi anche:








Nessun commento: