martedì 24 ottobre 2017

Una città in 5 foto: Sorrento

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato o di un viaggio che ho intrapreso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Sorrento è una delle città italiane più famose nel mondo, per la sua posizione su una terrazza a strapiombo sul mare, con falesie alte 47 metri sul livello del mare e per il paesaggio di orti e agrumeti che la circonda, infatti era affollata di turisti anche a fine settembre.
Il centro storico è circondato da mura cinquecentesche a monte e presenta interessanti monumenti come il Duomo, il chiostro di San Francesco, la chiesa di S.Antonino, da non perdere anche il Museo Correale di Terranova, poco fuori dal centro, che ospita una collezione molto completa, con reperti greci e romani trovati in zona, marmi medievali, porcellane, mobili intarsiati di scuola sorrentina, dipinti di paesaggi di soggetto sorrentino della scuola di Posillipo del XVII-XIX secolo.

Il chiostrino trecentesco della chiesa di San Francesco, abbellito da piante e fiori

Da piazza della Vittoria si può ammirare un bel panorama della Marina di San Francesco, il porto e di tutto il Golfo di Napoli con il Vesuvio sullo sfondo

Marina Grande, uno degli scorci più famosi di Sorrento, lungo la quale si può fare una piacevole passeggiata

Il Duomo di Sorrento, la cui costruzione fu terminata nell'XI secolo, ma la facciata fu rifatta in stile neogotico nel 1924, a seguito di una tromba d'aria, che l'aveva irrimediabilmente danneggiata, le due colonne in marmo rosa che sostengono l'arco dell'entrata principale provengono da antichi templi pagani

A poca distanza da Piazza Tasso si trova il Vallone dei Mulini, una valle in cui, fino agli inizi del XX secolo, era attivo un piccolo complesso industriale formato da mulino, segheria e lavatoio pubblico, di cui ora rimangono solo i ruderi, ricoperti di piante

Sulla Campania vedi anche:













Nessun commento: