martedì 20 febbraio 2018

Una giornata agli Australian Open di tennis

Durante il mio soggiorno a Melbourne ho avuto il piacere di assistere ad alcuni match dell'Australian Open, facente parte dei 4 tornei del Grande Slam, assieme a Roland Garros (Parigi), Wimbledon e Us Open (New York), i più importanti del tennis mondiale.
Il torneo si tiene nelle ultime due settimane di gennaio e dal 1988 ha sede a Melbourne Park, un grande complesso di strutture sportive situate lungo il fiume Yarra, a sud-est del centro della città, da cui è facilmente raggiungibile a piedi o in 5 minuti di tram.
Si tratta di un evento molto sentito in Australia, infatti le tribune degli stadi sono sempre piene, la televisione australiana Seven trasmette tutte le partite in chiaro su due canali e si trovano anche maxi-schermi all'aperto nelle grandi città su cui si possono vedere i match.
L'area dell'evento è organizzata molto bene, con numerosi negozi di merchandising, un palco dove si esibiscono gruppi musicali, numerose aree ristoro, alcune dedicate alle altre tre città dei tornei del Grande Slam, Londra, Parigi e New York.
Io ho acquistato il biglietto per la sessione serale della Rod Laver Arena, che cominciava alle 19, ma sono potuto entrare già dalle 17 ed ho potuto assistere anche ai match in corso di svolgimento negli altri campi, prima di recarmi nel campo centrale verso le ore 20.

Il complesso di Melbourne Park visto dall'Eureka Tower Skydeck: in basso lungo il fiume ci sono i campi da tennis tra cui spiccano i tre stadi principali, dotati di copertura mobile, Margaret Court Arena, Rod Laver Arena ed Hi-Sense Arena, mentre in alto si trova il Melbourne Cricket Ground, lo stadio più grande d'Australia, con una capienza di 100000 spettatori, che ospita le più importanti competizioni di cricket del mondo ed a volte anche match di football australiano e, più raramente, di rugby e calcio

Entrata dell'Australian Open dal parco Birrarung Marr, con il simbolo del torneo formato da migliaia di palline da tennis

La Rod Laver Arena è lo stadio principale del torneo di tennis, ha una capienza di circa 15000 posti

La Hisense Arena, costruita nel 1999, ha una capienza di 9500 posti

Match di terzo turno Seppi-Karlovic sull'Hisense Arena 

risultato finale

intervista al vincitore

Match di terzo turno Kyrgios-Tsonga sulla Rod Laver Arena

La superficie su cui si gioca è il Plexicushion, con parte esterna 100% acrilica e substrato a base di lattice, gomma e particelle plastiche

risultato finale

Statua del tennista australiano Rod Laver posta all'esterno del campo centrale, a lui dedicato: è l'ultimo ad aver realizzato il Grande Slam, cioè vincere i 4 tornei più importanti nello stesso anno, nel 1969.

Un pò di eccellenza italiana all'interno di Melbourne Park, uno stand della Barilla, che è uno degli sponsor del torneo

Match di terzo turno femminile Bertens-Wozniacki sulla Rod Laver Arena

Risultato finale favorevole alla Wozniacki, che poi vincerà anche il torneo.

Sull'Australia vedi anche:








Sul tennis vedi anche:

Nessun commento: