domenica 27 marzo 2016

Vale il viaggio: St Stephen's Green Dublino

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

St Stephen's Green è uno splendido e curatissimo parco di nove ettari, nel centro di Dublino, molto frequentato sia dagli abitanti della città, che dai turisti, dove ci si può rilassare, passeggiando fra prati verdi, fiori, alberi, laghetti, cigni e gabbiani
Questo grande spazio erboso fu recintato nel 1814, con l'accesso subordinato al pagamento annuale di una ghinea, finchè, nel 1877, Sir Arthur Edward Guinness, proprietario della famosa fabbrica di birra, convinse il Parlamento a riaprire il parco a tutti e fu lui stesso a finanziare la realizzazione dei giardini centrali e dei laghetti, portati a termine nel 1880.

Gabbiani fra i laghetti di Stephen's Green

Un bello scorcio di uno dei laghetti del parco

Monumento alle vittime della Grande Carestia, che colpì l'Irlanda nell'800, posto in uno degli ingressi del parco

Un cigno, tranquillamente adagiato sul prato accanto ad un laghetto

La fontana e i giardini fioriti al centro del parco

Busto di James Joyce, grande scrittore irlandese

Tutti i colori di St Stephen's Green

Vedi anche:


Nessun commento: