venerdì 25 marzo 2016

Italianità a New York

Immagini di tracce d'italianità a New York, primo punto d'approdo verso gli USA, di una numerosa comunità di emigranti italiani, soprattutto fra la fine dell'800 e i primi del '900, moltI dei quali qui si sono stabiliti definitivamente ed alcuni hanno anche prosperato.

Manifesto all'entrata del quartiere storico di Little Italy

Mulberry street, strada principale del quartiere Little Italy 

Monumento con statua bronzea di Garibaldi in Washington Square Park, realizzato da Giovanni Turini ed inaugurato nel 1888: i fondi per la statua furono radunati tra la comunità italiana di New York, tramite il giornale "Il progresso italo-americano". Garibaldi visse, esule, a New York per nove mesi nel 1850, lavorando a Staten Island, nella fabbrica di candele di Antonio Meucci.

Monumento a Giuseppe Verdi in Verdi square a Manhattan, inaugurato nel 1906, sempre con fondi raccolti fra la comunità italiana di New York

Statua di Dante Alighieri in Dante Park, di fronte al Lincoln Center a Manhattan, realizzata nel 1921, in occasione del seicentenario della morte del sommo poeta

Negozio del marchio di moda italiano Diesel, a Manhattan

Negozio del marchio di moda italiano Ermenegildo Zegna in Fifth Avenue a Manhattan

Insegna di uno dei 14 store presenti a New York della catena di supermarket D'Agostino, il primo dei quali fu fondato nel 1932, da due fratelli italiani emigrati nella Grande Mela nel 1924.

Vedi anche:


Nessun commento: