mercoledì 21 marzo 2018

Uluru base walk

Un'attività molto interessante che è possibile fare ad Uluru è camminare intorno a questo grande monolite, percorrendo un sentiero che ne segue il  perimetro, in alcuni punti passando proprio rasente alla base della grande roccia ed inoltrandosi in alcune brevi gole in fondo alle quali si trovano pozze d'acqua naturale e raggiungendo anfratti e grotte dove si possono vedere antichi graffiti lasciati dagli aborigeni, mentre in altri punti il sentiero si trova un pò più lontano dalla base, consentendo quindi una bellissima visione d'insieme di questa meraviglia della natura.
L'intero percorso è lungo circa 10 km e per percorrerlo ho impiegato 3 ore e 40 minuti, con qualche sosta: quando è troppo caldo, come a gennaio quando sono andato io, è consigliabile cominciare il cammino all'alba, verso le 7, così da finire prima delle 11 ed evitare il caldo insopportabile delle ore centrali del giorno, inoltre bisogna idratarsi continuamente durante l'escursione con crema solare idratante e bevendo molta acqua, dotandosi di una bottiglia capiente che si può riempire di nuovo da una fontanella situata a metà percorso.

Ho fatto l'escursione seguendo il sentiero in senso orario, ma si può fare anche nell'altro verso

Inizio del cammino all'alba verso le h 7

Graffiti lasciati dagli aborigeni su anfratti che usavano per i loro riti sacri alla base della montagna

Questa patina nera è causata da alghe che si depositano sulla roccia quando vi scorre l'acqua piovana


Questa prima parte di sentiero, lunga 2 km, è detta Mala Walk

Ad un certo punto ci si può inoltrare nella Kantju Gorge, una breve gola, in fondo ala quale si trova questa pozza d'acqua naturale, proprio ai piedi della roccia

Kantju Gorge

h 8, i primi raggi di sole cominciano ad illuminare la parte alta del monolite

Bush, alberelli secchi e bagliori di luce su Uluru

La terra rossa punteggiata di cespugli di spinifex è la caratteristica predominante di questo ambiente

Vista da vicina in alcuni punti la superficie esterna del monolite, a causa dell'erosione, appare molto irregolare e bucherellata

Cappellino e occhiali da sole indispensabili

alberelli sparsi

La superficie di Uluru scavata dallo scorrere del tempo


Quasi a metà strada

La roccia ha forma tondeggiante

Alberi secchi bruciati dal sole

Qui il sentiero passa rasente alla base di Uluru

Ambiente unico con il sentiero affiancato da eucalipti e cespugli, a poca distanza dalla magnifica roccia rossa


In questo punto l'erosione ha scavato dei veri e propri anfratti all'interno della roccia

Un bel contrasto di colori fra le sfumature rosso-arancio della roccia e le tonalità di verde degli alberi e dei cespugli

Gli alberi secchi simboleggiano l'aridità del luogo



Particolare di un anfratto sulla parete rocciosa di Uluru

Sentiero rasente il perimetro di Uluru, che in questo punto segue un andamento irregolare

Mutitjulu waterhole, pozza d'acqua naturale, che si trova in fondo ad una breve gola, alla base di Uluru

Graffiti aborigeni

Ambiente unico, di rara bellezza

Nonostante l'aridità della zona qualche pianta cresce anche fra le rocce

Uno spinifex pigeon, specie endemica di queste zone aride dell'Australia, caratterizzato da una piccola cresta appuntita


Tutto il sentiero di 10 km è una pista di terra rossa completamente pianeggiante, mentre invece il Kata Tjuta walk lungo la Valley of the Winds è caratterizzata da alcuni saliscendi

Vista da vicino la superficie di Uluru risulta molto irregolare

Lungo questa via si può salire sulla cima di Uluru, ma io non l'ho fatto per rispetto verso la cultura aborigena, che la considera un'attività irrispettosa, che viola la sacralità del luogo ed è stato deciso che da ottobre 2019 la scalata ad Uluru sarà proibita per legge


Sull'Uluru Kata Tjuta National Park vedi anche:





Nessun commento: