mercoledì 22 febbraio 2017

Una città in 5 foto: Susa (Piemonte)

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato o di un viaggio che ho intrapreso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Susa è un'interessante città, da cui prende il nome la lunga vallata che sorge ad est di Torino, attraversata dal fiume Dora Riparia: per la sua posizione vicina al confine Susa è chiamata anche "chiave d'Italia" e nel suo centro storico si respirano secoli di storia, dalle memorie romane dell'antica Segusio (Anfiteatro, Arco di Augusto, Terme Graziane), a quelle medievali (Cattedrale di S.Giusto, Borgo dei Nobili, Castello).

La chiesa di Santa Maria del Ponte, costruita nel sec. XIII, sorge a fianco del ponte sul fiume Dora Riparia

l'Arco di Augusto fu eretto fra 9 e 8 A.C. per celebrare il patto fra Cozio, re dei Celti e l'Imperatore Augusto: è in marmo bianco con un unico fornice alto 9 metri

Il bel campanile della Cattedrale di San Giusto è a sei piani separati da archetti pensili, illuminato nei 3 piani superiori da bifore, trifore e quadrifore

Accanto alla Cattedrale di San Giusto sorge Porta Savoia, costituita da due torri collegate da un'arcata, con finestre a tutto sesto: sono i resti dell'antica cinta muraria della città, costruita a partire dal III sec. d.C. per difendersi dalle invasioni barbariche.

Vicino all'Arco di Augusto (visibile sullo sfondo di questa foto) si trovano questi due archi costruiti con blocchi calcarei nel IV sec. d.C.: erroneamente chiamate Terme Graziane a causa di un'iscrizione che nominava le terme restaurate dall'Imperatore Graziano nel 375 d.C., probabilmente invece erano parte di un sistema difensivo esterno.

Sul Piemonte vedi anche:

















Nessun commento: