mercoledì 17 maggio 2017

Vale il viaggio: Ta Prohm (Angkor, Cambogia)

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Il Ta Prohm è uno dei templi più suggestivi di Angkor, immerso in una fitta vegetazione, è stato lasciato in balia della giungla ed infatti le sue rovine sono strette in un intricato abbraccio dalle radici gigantesche di numerosi alberi.
Il tempio fu costruito a partire dal 1186 ed è ricco di torri, cortili e corridoi ma il suo fascino risiede soprattutto nella dimostrazione di potenza della natura, che lentamente distrugge ciò che l'uomo crea e riconquista il terreno che le era stato strappato.

Ingresso orientale











Sulla Cambogia vedi anche:












Nessun commento: